Pubblicato da: Michele Iurillo | ottobre 7, 2007

Fiumi di parole

Ormai con cadenza quasi quotidiana metto le mani sul mio Amiga 2000 x86 tentando di prepararlo nel migliore dei modi e soprattutto cercando come renderlo “la macchina dei miei sogni”. Ovviamente, di tanto in tanto, mi capita di fare una cavalcatina su Internet e di controllare uno dei miei siti preferiti ovvero quello riportante le notizie Amiga.

Giorni fa mi sono imbattuto in questo articolo:
http://it.groups.yahoo.com/group/notizieamiga/message/5195

Ollallà!!! Cosa vedono i miei occhi!!! Una lettera niente meno che da Bill McEwen!!! Il CEO di Amiga INC… CEO… McEwen… CEO Mehdi Ali… uhm… già il titolo non mi piace neanche un po’.

A quanto pare dopo tanto silenzio Amiga INC ritorna alla carica a farsi sentire con questo messaggio dando l’ennesima pillola di tranquillante alla popolazione Amighista.

“Non vi preoccupate, siamo noi i primi a voler vedere rinascere e crescere la piattaforma Amiga”.

Quante volte, dalla morte di Commodore ed anche prima, abbiamo sentito queste parole, quante volte ci siamo fatti prendere in giro così, ci siamo fatti illusioni che poi sono state distrutte come se nulla fosse? Tante, innumerevoli… mi viene quasi da riflettere che l’unico team che non ci ha MAI preso in giro, sia il team di sviluppo di AROS, ma questa è un altro discorso.

Bene, io non so cosa cavolo abbia in mente Amiga INC, non so dove stia andando a parare e dove voglia arrivare con la sua politica. Ricordiamoci che Amiga INC è colei che ha semidistrutto Bernie Meyer, creatore di Amithlon, e che attualmente è in causa con Hyperion per la paternità di AmigaOS 4.

Ma come, dico io, prima dai alla gente la roba di sviluppare poi, a lavoro finito, la prendi a calci nel sedere e la citi in giudizio rivendicando la paternità di quel software? Cattivi, Hyperion, brutti cattivi!!!

In anni ed anni di gestione di Amiga INC non abbiamo avuto che cause e robe del genere, promesse mai mantenute ed il passaggio ad una architettura, si inclusa SAM440EP, che nasce già vecchia.

Ora oltre a non avere uno straccio di sistema operativo tra le mani (eh no, finché la causa non si risolve col picchio che lo vedremo in vendita, cattivi Hyperion!) mi voglion propinare una scheda che 2007 ha la bellezza di 667MHz nella versione di punta… SEICENTOSESSANTASETTE MEGAHERTZ!!!
Poteva andare bene 10 anni fa, ma oggi, francamente, con CPU che superano la barriera dei 4GHz, che hanno 2 o 4 core e che costano da soli un paio di centinaia di euro, mi sembra davvero ridicolo.

Per carità anche quando Amiga era su base Motorola 68k, avevamo clock del tutto inferiori rispetto agli x86 ma oggi…

Non so esattamente cosa pensare… da una parte l’hardware “fuori dal coro” dall’altra il fatto dell’economicità.

Che si possano fare miracoli a livello di ottimizzazione del codice?

Non lo so… quando sarà si vedrà.

Ma resta il fatto che Amiga INC ancora ci fa aspettare per questo dannato sistema operativo ed ancora si perde in cause e rotture di palle varie. Certo abbiamo aspettato 13 anni e possiamo aspettare ancora… ma quanto ancora?

Forse Amiga INC non ha capito un cosa fondamentale: a 13 anni dalla morte di Commodore ci siamo rotti gli zebedei di parole parole e parole.

VOGLIAMO I FATTI.

Amiga INC, would you wake or you’re gonna still waste OUR time?


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: