Pubblicato da: Michele Iurillo | ottobre 14, 2007

Incuriositi dall’ignoto

La mia recente politica di “sponsorizzazione” di AmigaOS ha portato, anche nel mio ufficio, una certa aria di curiosità nei confronti di questo vecchio ma buono sistema operativo. In particolare il mio capo, che definirei non certo un amante di Windows, è rimasto incuriosito da un sistema in grado di offrire tali prestazioni con macchine anche piuttosto obsolete.

Non potendo, purtroppo, ancora portare il mio Amiga 2000 x86 in ufficio poiché ancora under construction, mi sono limitato a recuperare la vecchia scheda madre ECS K7S5A con AMD Duron 1300, 128Mb RAM, HD 20Gb il tutto assemblato in un rozzissimo case che ho recuperato tra i rottami in ufficio.
In una mezz’oretta di smaneggiamenti ho installato Amithlon e relativo AmigaOS 3.9, tanto per gradire, ed ho mostrato loro cosa potevo fare, con quale velocità e con quali risorse richieste.

Certo, se avessi potuto installare anche la rete sarebbe stato molto meglio in quanto avrei potuto mostrare anche YAM ed Ibrowse, anche se in effetti su AmigaOS si sente parecchio la mancanza di un browser decente, tuttavia sia il mio capo che i miei adorati colleghi sono rimasti molto e positivamente impressionati.

Infine, tanto per gradire, ho fatto spettacolo tirando in ballo la mia piccola VM privata dedicata ai testing di AROS ed anche li, devo ammettere, che si sono saputi adattare subito alla mancanza dell’odioso menu “START” ed alla facilità di accesso ai vari tool di sistema.

Dopo una buona mezza giornata passata alla scoperta dei sistemi operativi Amiga “alternativi” posso tranquillamente dire di aver fatto un figurone e se non fosse per il fatto che Amithlon richiede hardware particolare e piuttosto difficile da reperire in grandi quantità, credo che in ufficio avremmo già alcune postazioni dedicate a questo OS.

Non potendo fare questo abbiamo deciso di mirare su ciò che di più simile c’è ovvero AROS. Ebbene teniamo gli occhi puntati su questo sistema operativo poiché appena avrà un buon gestore di rete, un browser e client di posta elettronica decente, software di word processing e possibilità di visualizzare / creare PDF, credo che andrà a rimpiazzare bellamente Windows su parecchi client nel mio ufficio risparmiando sia in licenze che in risorse hardware.

Talvolta se si incontrano persone aperte di mente, AmigaOS può dare ancora parecchi soddisfazioni.


Responses

  1. Sai che avevo un vecchio progetto nel cassetto… NOWINDOWS Magazine.. una rivista dove parlare di come sopravvivere a Windows.. sempre piu’ che mai attuale.. con tutte le applicazioni OpenSource… i tempi sono quasi maturi.. bisogna pero’ trovare un editore… che voglia rischiare di non avere neanche un inserzionista.. o di averne pochi..

  2. Sai, quando leggevo EAR ero un ragazzino che era sicuro di avere tra le mani la macchina definitiva… e che macchina!!! Amiga 1200, Blizzard 1230 II, 16MB fast ram 68030 50MHz e 68882 50MHz con HD da 120MB. Purtroppo non avevo l’età per dirti “Posso esserti utile?”. Beh ora l’età ce l’ho, idem per la voglia ed idem per le idee.Quando vuoi un redattore ce l’hai!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: