Pubblicato da: Michele Iurillo | settembre 17, 2009

Amiga x86 – La guida definitiva (o quasi)

Ecco finalmente riesco a trovare un po’ di tempo per scrivere una guida su come customizzare in nostro “amato” Windows XP e renderlo un ambiente favorevole per AmigaOS tramite WinUAE.
Tengo a precisare che questa è una versione base di come ho eseguito io la modifica e quindi assolutamente personalizzabile come si vuole.

Incominciamo parlando del lato Windows.
Prima di tutto è sufficiente cercare su Google la voce “XP bare minimum” per trovare delle utilissime guide su come ridurre Windows XP ad una mera macchina di base che ci permetterà di installare tutte le periferiche necessarie (scheda video, audio, rete, eccetera) e renderle disponibili per il nostro WinUAE. Nella maggior parte dei casi sarà richiesto il software NLite scaricabile gratuitamente dal web.

Per quanto riguarda la configurazione degli Hard Disk il mio consiglio è quello di realizzare un totale di 3 partizioni suddivise come segue:

– 1 partizione da 4Gb per il sistema operativo e la memoria virtuale.
– 1 partizione da 2Gb o più per i files HDF di WinUAE
– 1 partizione con il rimanente dell’Hard Disk da formattare in NTFS che servirà da scambio dei dati o da condivisione di rete qualora il PC sia in una rete e soprattutto perché AmigaOS, almeno la 3.1, non ha una gestione stupdenda per le partizioni troppo grandi, quindi l’NTFS ci può essere di grande aiuto.

Dopo aver installato XP, i drivers e WinUAE procediamo con la creazione della nostra configurazione come meglio preferiamo.

Ricordiamoci di piazzare i files HDF sul secondo disco e creare un repository dei Floppy sul terzo disco.

E’ importante, per la configurazione di WinUAE, che una volta terminato il processo di testing ed installazione ci ritroviamo con le seguenti unità disco:

– DH0: per il sistema operativo, dimensione 100Mb
– DH1: per l’installazione delle applicazioni, dimensione 1000Mb
– DH2: per l’archiviazione, mappata come il terzo disco di Windows in NTFS.

Ora passiamo a settare le opzioni di WinUAE per far si che sfrutti appieno le periferiche di cui disponiamo.

Schermata Hard Disk

Schermata Miscellaneous

Schermata Pri. & Extensions

A questo punto,salviamo la nostra configurazione come, ad esempio, Amiga.uae e… siete pronti ad avere la meglio su Windows?
Fate molta attenzione a seguire i seguenti passi poiché da essi dipenderà il corretto funzionamento del sistema e soprattutto fate queste operazione solo dopo essere assolutamente sicuri che WinUAE funzioni correttamente, che il Workbench sia installato e che Windows si loggi in automatico con un utente predefinito.

Aprite Start e selezionate Esegui. Da qui digitate: “msconfig”.

Questo tool ci permetterà di rimuovere la schermata di boot di XP andando ad aprire la voce “BOOT.INI” e mettendo il flag sulla voce /NOGUIBOOT.

Diamo l’ok a questa voce e quando ci viene chiesto di riavviare, riavviamo.

Adesso, se avete notato, c’è un fastidioso schermo che ci ricorda che stiamo usando Windows XP.
Per rimuoverlo è sufficiente aprire da Start -> Esegui il comando “regedit” e trovare la seguente stringa:

HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\Microsoft\Windows\CurrentVersion\policies\system

Aggiungiamo qui dentro, qualora non presente un valore DWORD chiamato DisableStatusMessages ed impostiamo il suo valore ad 1.
Per rendere il tutto un po’ più fedele impostiamo anche il backdrop di Windows di un bel colore nero.

Ora non avremo più quelle brutte schermate di login e logoff e l’unica cosa che ci ricorderà di Windows sarà un brevissima schermata blu tra il boot di Windows e quello di WinUAE che scomparirà dopo pochi secondi se abbiamo impostato il fondo di Windows di nero.

Adesso la parte più delicata: uccidere explorer in favore WinUAE.

Dalle impostazioni di configurazione di WinUAE, se ricordate, abbiamo tolto la spunta da “Show GUI on startup”. Questo vuol dire che WinUAE, una volta caricata la configurazione, partirà senza far vedere la GUI iniziale.

Bene apriamo regedit e apriamo la seguente stringa:

HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\Microsoft\WindowsNT\CurrentVersion\Winlogon

Qui dentro troveremo un parametro che si chiama shell e modifichiamolo come segue:

c:\programmi\winuae\winuae.exe -f “C:\programmi\WinUAE\Configurations\amiga.uae”

Ovviamente mettiamo i percorsi relativi alla nostra installazione di WinUAE.

Ora riavviamo il nostro computer e ci ritroveremo il nostro universo Amiga x86 della versione classic ed in questo modo avremo accesso a tutti i giochi, le applicazioni ed i tool che magari, tempo fa, facevamo girare a stento sul nostro amato Amiga 1200 o 4000.

Buon divertimento a tutti e soprattutto, se avete voglia di perdere tempo con cacciaviti, martelli, seghetti e vernici, divertitevi a creare il VOSTRO modello di Amiga.

Io con l’Amiga 2400 già l’ho fatto, aspetto i vostri cabinet di Amiga Nextgen!


Responses

  1. ottimo….

  2. Che lavoroneeeee

    ci sono problemi con la grafica del sito per eccesso di visitatori ai vari blog.. Diino e' andato in Timeout.. se non avete un hosting al volo.. non posso mettere grafica..

    Comunque non e' importante.. a parte che non vanno gli arretrati in pdf.. etc..

    penso che ogni 24 ore resetta..

    vediamo domani che succede..

  3. Uso WinUAE inzieme a WinXP senza alcun problema
    con la configurazione AmigaSYS 4,presa dal web.tutto funzionna ottimamente,uso con amiga la stampante Pixma 140 Canon,il Joy Saitek,e sopratutto i programmi musicali midi KCS 3.5,Octamed e XOR con cui piloto i miei sint ed expander,compresi i Virtual sint vari delle varie Natività , Cubi alla base,Pro tempore strumenti ,ed Artù re dei dravbarbari…scusate ma qualche programma mi é stato …regalato da vari copioni. da film.Come il KCS (Keyboard Controlled Sequencer) NON esiste gniente altro
    che sia così intuitivo,facile ,veloce,e sopratutto intelligentemente organizzato.Uso i campioni audio del KCS per pilotare in realtime ,tramite audio Terratec Pro i vari Virtual che suonano in TEMPO REALE! bisogna solo avere almeno 4 GB di RAM sul PC per essere a posto.
    Domanda c’é un emulatore Amiga per il MAC ?
    My Amiga board: Due A1200 con 32 MB RAM sulla Phase5 030 50Mhz,HD vari collegati tramite i contenitori usb per HD,li uso come alimentatori ,
    Collegato al monitor PC tramite Box Data transfer swicht e con monitor suo LCD via converter VGA.Ho */- 800 disk Amiga compresi Amiga Magazine e Enigma piu 12 CD AmigaFormat e CU Amiga.Chi ha bisogno mi scriba et cum spirit tuo….scusate ma io mi diverto ancora….alla mia età.

  4. ciao mi diresti su qlale sito hai preso la guida per configurare amigasysy4? dicevi webtutto ma non ho trovato. mi dici l’indirizzo preciso?

    • L’autore di quell’articolo e’ Gabriele Niccolini


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: